Hackert Food Experience

dicembre 14, 2017



Il piacere della tavola scaturisce da una serie di fattori: svegliarsi bene al mattino e fare una sana colazione, prendere il giusto caffè, trascorrere una buona giornata a lavoro e ovviamente saper mangiare.

Le scelte ,sono un pò come gli amici bisogna saperseli scegliere,per avere un buon tenore di vita e sentirsi appagati sempre e comunque.

Ho avuto il piacere di visitare Hackert qualche mese fa: un colpo di emozioni contrastanti d'impatto: locale stupendo, ordinato, molto chiaro e con un concetto culinario ampio e ben coordinato; si spazia infatti dalla volontà di un cafè la mattina,ottimo luogo per colazioni e coffee-break, sino ad arrivare ad un bistrot d'impronta street food e primi piatti,per arrivare ancora ad un vero e proprio ristorante in cui poter contare sull'eccellenza di un buon prodotto cucinato dallo chef Marco Merola,specializzato soprattutto nel settore pasticceria.
Vi preannuncio soltanto che i suoi macarons, e le sue eclair alla nocciola,sono un conforto per il palato e per l'anima. (parliamo di uno chef autodidatta)



IL BISTRO' : 


Una rielaborazione del bistró in chiave mediterranea: taglieri gourmet accompagnati dai pani, insalate di cereali con verdure, fishburger con pescato del giorno e provocazione ad un must della cucina parigina, il bufalo tonnato. Sono alcune delle preparazioni dello Chef per il brunch pomeridiano o per una cena diversa.

(vi racconterò del Bistrot soprattutto ,siccome è il punto di contatto con cui ho potuto sperimentare il mio approccio alla cucina dello chef Marco Merola)
___________________________________________________________

Il Menù:































  • Carpaccio di carne accompagnato  da salsa all'aceto balsamico,salsa di rucola e valeriana.
               ________________________________________________________________















  • una bufala fenomenale accompagnata da un buon calice di Aglianico Beneventano.

         _______________________________________________________
ARRIVIAMO AI PRIMI:


  • spaghettoni al pomodoro (san Marzano)
_________________________________________________________________


  • una favolosa pasta e patate cremosa , e ben coordinata tra scioglievolezza e consistenza della patata in sè.
_________________________________________________________________

ARRIVANO LE SECONDE PORTATE:



  • filetti di tonno al crudo, leggermente scottato e condito con insalatina sciroppata.

  • Bistecca di maiale, cotta integralmente compresa di grasso animale.
_________________________________________________________________

I DOLCI:


  • Un onthetable perfetto per presentare al meglio l'eccellenza dello chef: eclair alla crema di nocciola e al cioccolato,tiramisù al cioccolato e caffè (dotato di apposita pippetta del caffè a seconda della preferenza) macarons di vario gusto e mini porzioni colorate di ricotta e noci,torta red velvet e al limone.

Un'esperienza culinaria ben condensata che spazia dal salato al dolce, in cui predomina un senso di padronanza in cucina e perfezione al tatto nei dolci.
Il mio preferito resta però sempre il macaron al pistacchio <3
_________________________________________________________________


“Le cose sono più buone quando si bevono nel luogo da cui provengono, questo è naturale, però il fatto che i sapori restino legati al corpo come ricordi ha dell’incredibile.

Grazie allo chef Merola per avermi regalato la magia e l'entusiasmo di una colazione,di un pranzo e di un pomeriggio perfetto.
       __________________________________________

#Foodergointour

You Might Also Like

0 Comments

Post più letti