Taverna Vesuviana - Stile e Passione in Cucina

gennaio 31, 2018

La cosa importante è non smettere mai di domandare. La curiosità ha il suo motivo di esistere. Non si può fare altro che restare stupiti quando si contemplano i misteri dell’eternità, della vita, della struttura meravigliosa della realtà. È sufficiente se si cerca di comprendere soltanto un poco di questo mistero tutti i giorni. Non perdere mai una sacra curiosità.
Albert Einstein


Restando in tema di stupore vi svelerò ciò che ho provato in una fredda sera d'inverno (precisamente il 4 Gennaio 2018) quando per lavoro mi sono ritrovato a cena dallo chef Alfonso Crisci nella sua Taverna Vesuviana, illuminato ed emozionato nel momento in cui ho gustato ogni singola portata.

SENSAZIONI:

la cucina dello chef Alfonso Crisci è un viaggio dell’anima, un complesso di emozioni che arricchiscono i sensi e appagano l’anima creando uno stato di perfetta beatitudine tra gusto e semplicità,senza rinunciare al prodotto locale.
Un’esperienza unica e memorabile!

NEL DETTAGLIO:



ogni angolo nascosto ,in cui risiede una buona tavola illuminata  esiste il mio porto sicuro.
_________________________________________________________________

Aperitivo:

burro artigianale aromatizzato all’arancia.


bloody mary con pomodoro del piennolo rosso e vodka;

arancino rivisitato con infuso di camomilla e scaglie di pomodoro con cremina di panna acida e yogurt.
_________________________________________________________________

Entreè:


gambero brasato e gelatina al limone;


polpo arrosto sotto cenere con 3 consistenze di broccoletti e la sua riduzione con champignon marinato;


ostrica,mango,charlene di fragole,acqua distillata di mela annurca.


bollino morbido al nero di seppia con baccalà arrosto e pomodoro semisecco;

frollino cacio e pepe con camoscio e uova di salmone;

chiacchiera napoletana con maionese bio e alici di Menaica;




tartare di fassona,capperi,olive con zabaione al rum.

_________________________________________________________________

Primo Piatto:


Tagliolini con salsa di broccoletti,clorofilla di basilico e gamberi rossi marinati al Perlot.

_______________________________________________________________

Secondo Piatto:



Filetto di maialino in crosta di erbe,riduzione al Barolo e indivia caramellata.

_________________________________________________________________________________

Pre-Dessert:



Apple
_________________________________________________________________

Dessert:




babà 26: babà,in lievito madre con crema ghiaccio affidata all’azoto con bagna di garofalo e rum.
_________________________________________________________________

Sembrerò forse banale,troppo sensibile o addirittura ridondante eppure ho provato uno stato di pura infatuazione nell'assaggiare ogni singolo piatto,una perfetta sintonia tra padronanza del luogo d'origine ,da cui proviene la materia prima e la maestria del piatto composto una volta affidato alle mani del cuoco;
eleganza, tatto, finezza e semplicità si fondono alla perfezione creando in perfetta simmetria scenica un gusto unico e degni di menzione.
La mia parola è STUPORE: trova quello  che fa sorridere il tuo cuore.
Grazie Chef <3 



_________________________________________________________________

sul sito sottostante troverete  la mia intervista esclusiva dedicata allo chef Crisci, e soprattutto cosa si cela sotto a quel cappello da Chef.


You Might Also Like

0 Comments

Post più letti