Archivio Storico - L'Arte che si fa Bere

ottobre 07, 2018

"È una cosa talmente semplice fare all'amore... È come aver sete e bere. 
Non c'è niente di più semplice che aver sete e bere; essere soddisfatti nel bere e nell'aver bevuto; non aver più sete. 
Semplicissimo."


Week end Vibes:

Ho trascorso un week apatico ma bello:
ho finito di lavorare,non ho programmato nulla, ho chiamato due vecchi amici e mi sono ritrovato in un posto semplice ed efficace;
 un po' come ritrovarsi  in un posto incantato e non conoscerne il motivo.

Un Sabato sera,piovoso, a Napoli in tutta la sua piccola e possente bellezza.
Ancor più bella e illuminata da bagnata.

Archivio Storico:

  • elegante e raffinato cocktail bar in cui risiedere per piacevoli serate con gli amici,seduti a raccontarsi tra un cocktail,una birra e 3000 noccioline da sgusciare;
  • atmosfera rassicurante e calda per chi prenota una soave e dolce cenetta romantica a lume di candela,perdendosi tra le note in sottofondo di un pop americano rivisitato in chiave jazz and blues;
  • angolo aperitivo per chi preferisce un apericena veloce e gustoso accompagnati da potenti calici di vino,"old vibes" che sanno di storia e cultura antica, e tutta l'aria di Napoli,fresca e cruente che accarezza il viso lenta e in maniera inaspettata.

Ad armonizzare la nuova cocktail list dell'Archivio c'è Salvatore d'Anna,bar manager della struttura,pronta a riscaldare tutti i palati della città e ad alleviare dalle fatiche che il freddo autunnale e i frenetici ritmi lavorativi impongono.
Una drink list diversa dalle precedenti il cui legame è l'energia dei sapori della tradizione:



  • cocktail pensati per  raccontare a chi li degusta,la storia,la cultura,le tradizioni della Napoli Borbonica e di quella moderna.
I Cocktail:
  • il Babà Punch: con rum Jamaicano,rum speziato,oleo saccarhum,Pisto mix,succo di limone,tea,cannella e arancia;
  • il Crisommola Negroni: con jin Aperol,Vermouth dry,liquore all'albicocca,orange bitters;
  • L'espresso fizz: con rum chiaro,liquore al caffè,zucchero,succo di limone e soda al caffè espresso;
  • il San Gennaro: con Scotch Whisky,Islay single malt Whisky,Porto Rosso,Cherry brandy,succo di arancia;
  • il Piennolo : con vodka e Bloody Mary mix mediterraneo.


Il Menu':
(a cura dello chef stellato Pasquale Palamaro)

Antipasto:

  • parmigiana di melanzane vista nell'0rto di Ippolito Cavalcanti ricoperta di glassa nera,salsa di mozzarella,salsa di pomodoro e crumble di friselle fritte.
Primo Piatto:

  • zuppa di scampi con gnocchi di patate ripieni di mozzarella.
Secondo Piatto:

  • pollo ruspante e gamberi rossi laccati su mais piccante ed erbe amare.
Dessert:

  • Il limone di Ferdinando: cremoso al limone con al centro crema al caffè e impanato in polvere di meringa gialla.
Lo chef:

  • Pasquale Palamaro,executive chef presso Indaco (Ischia),stella michelin 2012.
_______________________________
#foodergoinkitchen







You Might Also Like

0 Comments

Post più letti